Chi siamo

 
La Lega italiana per la Lotta contro i tumori nasce a Bologna il 25 febbraio del 1922. E’ del 1927 il riconoscimento giuridico come Ente Morale. Diventa Ente Pubblico nel 1975 con la legge n.70 del 20 marzo. Nel 1994 viene approvato il nuovo Statuto: tra le innovazioni, una nuova natura giuridica per le sezioni provinciali dell’ente (attualmente 103) che, trasformate in Associazioni, una volta assunta la forma giuridico-associativa, sono anche assimilabili agli organismi di Volontariato.
Nel 2001 c’è la revisione dello Statuto. Le novità più salienti riguardano la Prevenzione oncologica come compito istituzionale prioritario dell’Ente, la netta separazione tra i compiti politici e di indirizzo del Presidente Nazionale e del Consiglio Direttivo Centrale da quelli gestionali ed amministrativi del Direttore Generale, l’istituzione di una Consulta Nazionale Femminile e di un comitato Etico, con compiti di consulenza nei confronti dell’Ente.
Nel 2003 il Capo dello Stato conferisce alla LILT la Medaglia d’oro al Merito della Sanità Pubblica.
Gli eventi nazionali della LILT prevedono:

MARZO: SETTIMANA NAZIONALE PER LA PREVENZIONE ONCOLOGICA, che ha l’obiettivo di informare e sensibilizzare la popolazione sull’importanza della prevenzione nella lotta contro i tumori. Simbolo della manifestazione è l’olio d’oliva, fondamentale nella prevenzione dei tumori.

MAGGIO: GIORNATA MONDIALE SENZA TABACCO, che ha l’obiettivo di informare e sensibilizzare l’opinione pubblica e soprattutto i giovani sui danni provocati dal fumo sia attivo che passivo e per prevenire la dipendenza dal fumo. Simbolo della manifestazione è un gadget organizzato in partnership con la Camera Nazionale della Moda, per creare un messaggio contro il fumo dove bellezza ed eleganza si legano ad uno stile di vita libero e salutare.

OTTOBRE: CAMPAGNA NASTRO ROSA, che ha l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico femminile sull’importanza della diagnosi precoce del tumore al seno. Simbolo della manifestazione è il Nastro Rosa da indossare e l’illuminazione in rosa dei principali monumenti.